Fragilità e antifragilità ai tempi del Covid-19: il caso dei giovani

I nostri ragazzi, in una fase dell’età evolutiva, in cui la mente ha bisogno di spazi aperti per condividere le esperienze, e imparare a relazionarsi con alterità differenti, hanno dovuto cambiare le dinamiche di interazione, trascorrendo, sospesi in un tempo indefinito, intere giornate davanti ad uno schermo. Si è bruscamente interrotto quel processo in cui, le relazioni significative alimentano le riflessioni necessarie a scoprire la propria identità e a proiettarsi nel futuro. Ora: 17...
Read More